REGGINA:Ficcadenti ora è ufficiale

Posted on luglio 1, 2007

0


Da:   www.realsoccer.i

di Annalisa Costanzo 

Finalmente. E’ finalmente terminata la telenovela Hellas Verona- Ficcadenti. Dopo una trattativa condotta in modo serrato dai legali delle parti, sabato 30 giugno si è chiuso il contenzioso tra la società veronese ed il tecnico.  Sull’ormai ex tecnico del Verona si è scritto tanto, ma certo è, che era ormai chiaro da diverse settimane qualche sarebbe stata la sua prossima panchina.

 Massimo Ficcadenti da domani, Lunedì 2 luglio sarà ufficialmente l’allenatore della Reggina Calcio. La società calabrese tramite un breve comunicato stampa ha annunciato: “Domani pomeriggio alle ore 17 presso i locali del centro sportivo S.Agata presentazione alla stampa del nuovo tecnico amaranto Sig. Massimo Ficcadenti”. Era ora.  

Nato a Fermo (AP) l’11 giugno del 1967, Massimo Ficcadenti, vanta una carriera da mediano.   “Un calciatore che tutti gli allenatori ambiscono avere: serio, determinato, uomo di squadra e di spogliatoio” dicevano di lui che, in pratica era come un secondo allenatore in campo.  Nel 2001 decise di appendere le scarpette al chiodo, ed inizia subito la carriera da allenatore. Il Fiorenzuola, squadra che ambiva alla permanenza nella categoria, C2 è la squadra che lancia questo nuovo allenatore. Non aveva ancora il patentino da allenatore Ficcadenti, e cosi, Bozzi gli faceva da “tutore”.  

Il 2 settembre del 2001, per la carriera di Ficcadenti è una data importante. E’ il giorno del debutto ufficiale da allenatore.  Il suo primo campionato da allenatore non è facile. L’organico che il Fiorenzuola mette a sua disposizione, non è il massimo, ma il tecnico riesce a dare la giusta dignità ai suoi uomini, disponendoli in campo con un atteggiamento prudente che gli permette di giocarsela alla pari con tutti. Insomma il suo Fiorenzuola, seppur non modestissimo sul piano tecnico, è  una squadra motivata ed organizzata capace di esprimere al massimo il proprio limitato potenziale.  Dopo un bel finale chiude al penultimo posto conquistandosi l’accesso ai play-out dove, però il Trento ha la meglio e manda gli emiliani in D. L’anno successivo il Fiorenzuola di Ficcadenti si salva dalla retrocessione in Eccellenza solo ai play-out.  Dopo l’esperienza nel Fiorenzuola per il tecnico d’Ascoli Piceno fa avanti l’Avellino. L’esperienza in terra campana non risulterà duratura. Dopo il ritiro e qualche battuta a vuoto nelle amichevoli e nella Coppa Italia di serie C, il presidente della squadra campana decide si esonerare il giovane tecnico.  Ficcadenti non demorde, e l’estate successiva la Pistoiese, lo chiama alla propria corte. Il club toscano risulta esser sommerso dai debiti e per ripartire ha bisogno di nuovi investitori che, però tardano ad arrivare. Si decide dunque di riproporre la strategia che già l’anno precedente aveva consentito di ottenere buoni risultati a costo zero: tanti giovani ed un allenatore capace di farli crescere e valorizzare.  In questa veste, dopo la partenza di Walter Mazzari verso Livorno, viene scelto proprio Massimo Ficcadenti. In rosa il nuovo tecnico si ritrova tanti giovani e solo due tre “vecchietti”. Sarà proprio questo mix di giovani e due-tre esperti che insieme all’ottimo lavoro svolto dal tecnico, che la Pistolere riesce a portare risultati insperati regalando addirittura ai tifosi il sogno della promozione.

La squadra gioca bene, diverte e vince. Di Ficcadenti s’inizia a parlare come una delle grandi promesse in panchina. I sogni di gloria però per tutto l’organico si spengono nell’ultima parte della stagione, quando la Pistoiese, una volta uscita dalla zona play-off, tira un po’ i remi in barca accontentandosi di un più che dignitoso undicesimo posto. Ficcadenti in pratica ripete la stessa posizione e gli stessi punti di chi lo ha preceduto, Walter Mazzarri. A trentasei anni e tre anni di carriera alle spalle Massimo Ficcadenti nel 2004 viene chiamato in serie B, nell’ Hellas Verona. Dopo due anni di intenso lavoro, il 24 dicembre 2006, cioè, giorno dopo della sconfitta per 3-0 contro il Mantova , il giovane tecnico viene esonerato. Famoso per il suo modulo 4-3-3 molto offensivo, Massimo Ficcadenti, nella stagione 2006/2007 prende nuovamente il posto di Walter Mazzarri.

Annunci