Aronica

Posted on luglio 18, 2007

0


Da RealSoccer.it

(colgo l’occasione per annunciare che siamo diventati ieri, noi di RealSoccer, una testata giornalistica nazionale a tutti gli effetti.. ringrazio i ragazzi della redazione e la reggina calcio per la disponibilità dimostrata in questi mesi e per i pass concessi anche non essendo ancora una testata… grazie Massy)

di Annalisa Costanzo – 18 luglio 2007
In quel di Brusson, dopo la giornata di riposo usufruita martedì, quest’oggi invece gli amaranto, sono ritornati al lavoro. A gli ordini del preparatore Morelli, i ragazzi amaranto hanno svolto questa mattina un allenamento basato su otto ripetute da mille lungo i percorsi adiacenti l’Hotel Du Foyer. La società di via delle Industrie intanto ha definito l’ultima amichevole in programma della prima fase precampionato. Invece di domenica 22, gli uomini di Ficcadenti affronteranno martedì 24 alle ore 17.30, il Valenzana, presso il comunale di Valenza Pò. Confermata invece la partitella prevista per domani alle ore 17 con una rappresentativa militante nella Promozione della Val d’Aosta.

“Anche quest’anno c’è grande entusiasmo e, soprattutto, grande voglia da parte dei nuovi acquisti di mettersi in mostra” esordisce cosi in conferenza stampa Salvatore Aronica. Aronica, difensore, lo scorso anno ha fatto parte del gruppo amaranto che è riuscito nell’impresa più grande: raggiungere la salvezza anche avendo l’aggravante di una penalizzazione di -11.

“Quello dello scorso anno è stato un campionato esemplare. A mio giudizio siamo stati la vera rivelazione del torneo –dichiara il fensore- perciò è naturale che molti giocatori siano stati visionati, valutati e magari acquistati da società importanti. I nuovi arrivi, comunque, si stanno dimostrando all’altezza per raggiungere l’obiettivo che resta certamente la permanenza nella massima serie”.

Poco più di una settimana, invece, per entrare in sintonia con il nuovo tecnico. “In questi primi giorni stiamo imparando a conoscerci. Ficcadenti è un allenatore emergente che viene da un’esperienza negativa e perciò ha voglia di riscattarsi. È un tecnico giovane che fino a qualche hanno fa giocava, quindi conosce bene le esigenze di noi calciatori”.

Annunci