Rinviati alcuni punti

Posted on luglio 28, 2007

0


BOVALINO- E’ stato un consiglio comunale dai toni tranquillo quello che si è svolto, giovedì 26 luglio. Nella sala delle adunanze della sede municipale vi erano presenti dieci consiglieri di maggioranza e cinque per la minoranza. Prima
che Mallamo, presidente del consiglio comunale, desse apertura della assemblea per la discussione degli otto punti all’ordine del giorno, il consigliere di minoranza Ientile chiede la parola: “Non ci sono stati i tempi tecnici per studiare i punti all’ordine del giorno – dice il consigliere Ientile- in particolare nei punti, 2-3 e5 all’ordine del giorno, come gruppi di minoranza ci riserviamo, una volta pubblicati gli atti, di evidenziare i dovuti rilievi  e contestazioni secondo le modalità e nelle sedi che riterremo opportune”. Si decide quindi cosi di sospendere il consiglio per dieci minuti, per fare una riunire veloce con i capo gruppi. Dopo venti minuti, essi ritornano in sala con la decisione: il consiglio continua ma la discussione ed approvazione dei punti 2-3 e 5, quelli  riguardanti:  l’approvazione del rendiconto della gestione dell’esercizio finanziario dell’anno 2006, l’approvazione del conto consultivo dell’Azienda Speciale “Bovalino Multiservices” e la comunicazione della delibera G.M. n.81 del 18/06/2007, vengono rinviati a giorno 8 agosto. Inoltre in base all’accordo tra maggioranza e minoranza i punti 4 e 8, che riguardavano entrambi l’adesione alla gestione dell’Ato n.5 sono stati unificati in un unico punto, ed approvati all’unanimità. Approvati quindi all’umanità anche gli altri punti all’ordine del giorno, tranne,il primo punto che
riguardava l’approvazione del verbale della seduta precedente dove l’opposizione ha preferito astenersi. Approvati all’unanimità, il sesto punto che riguardava: “Progetto Territoriale Provincia di Reggio Calabria”, approvazione protocollo d’intesa con l’Agenzia del Demanio e la Prefettura di Reggio Calabria per la destinazione dei beni immobili confiscati alla criminalità organizzata, ed il settimino che trattava la concessione in uso suolo comunale (mq.15,00 circa)
all’Enel S.p.a. per realizzazione cabina elettrica in località “Fondacovecchio”.  

 A.C.

Annunci