la sede del Distretto Sanitario Sud sarà in Via G. Spagnolo Morisciano

Posted on settembre 15, 2007

0


BOVALINO- L’amministrazione comunale sembra aver concluso nei migliori dei modi la questione relativa alla sede del Distretto Sanitario Sud. Giovedì prossimo, alle ore 17:30 verrà convocato il consiglio comunale, tra i vari punti all’ordine si discuterà anche del problema relativo alla sede del Distretto Sanitario Sud. Ormai è certo, ad ospitare Uffici sanitari ed amministrativi del Distretto Sud saranno gli immobili che, fino a qualche mese fa ospitavano i locali dell’ex Commissariato di Polizia (quelli in Via G. Spagnolo Morisciano per ben intenderci). La struttura in via G. Spagnolo Morisciano, negli anni è stata la sede di vari locali. Anni ed anni fa ospitò i locali della scuola media, poi per tanti anni fu la sede dei locali del Commissariato di Polizia, adesso verrà invece adibita ad ospitare i locali sanitari del distretto sud. E’ stata una dura telenovela, fatta da un sostanziale numero di fax su fax, quella tra i Commissari Straordinari dell’Asl n.9 e l’amministrazione comunale bovalinese. Per meglio capire, occorre ricapitolare un po’. Il tutto ebbe inizio il 25 luglio quando presso la Direzione Strategica dell’Azienda Ospedaliera di Locri, si riunivano il presidente della Commissione Straordinaria Antonio De Luca, il direttore del distretto sud di Bovalino, il sindaco di Bovalino Francesco Zappavigna ed il geometra comunale Cataldo. Quel giorno, in quella sede, il primo cittadino bovalinese ribadiva la disponibilità del comune a concedere in locazione gli immobili in via G. Spagnolo Morisciano, assumendo quindi anche l’impegno di far eseguire i lavori necessari per l’adeguamento, per come richiesto dall’Asl. In quella riunione venne anche raggiunto all’accordo del termine di locazione, stabilito a 6 anni, con un canone annuo di euro 40.250,00. A distanza di ventuno giorni, e cioè il 13 agosto, il sindaco Zappavigna comunicava alla Commissione Straordinaria dell’ASL di Locri che, l’ente comunale entro breve tempo provvedeva all’inizio dei lavori di adeguamento dell’immobile e che lo stesso sarebbe stato reso agibile e disponibile per l’utilizzo a decorrere dal 1 settembre, precisando che in attesa della definizione del contratto, l’immobile veniva concesso a titolo gratuito fino al 31 dicembre 2007. Pochi giorni dopo, il 20 agosto, arrivava negli uffici comunali bovalinesi la risposta della Commissione Straordinaria, la quale informava che per l’allocazione degli Uffici sanitari ed amministrativi del Distretto Sud avevano trovato un’altra possibile soluzione alternativa, economicamente più vantaggiosa, e dunque venivano superate le intese raggiunte in data 25 luglio. A ciò, il sindaco Zappavigna rispondeva, mettendo in evidenza quando fosse importante per la collettività del distretto sud l’ubicazione della sede del Distretto Sanitario nel Comune di Bovalino. Ieri la svolta, raggiunto telefonicamente il primo cittadino bovalinese ci confermava che l’accordo è stato raggiunto e giovedì prossimo sarà discusso in consiglio comunale.

Annunci