Accinni “Inzaghino”sul derby Siderno-Bovalinese

Posted on ottobre 26, 2007

0


BOVALINO- Spesso chi lo vede giocare lo paragona a Pippo Indaghi, lui però è Vincenzo Accinni, ventiseienne di Bianco, cresciuto però nella scuola calcio della Bovalinese. Dopo alcuni anni di militanza nella società amaranto, l’allora piccolo “Inzaghino” venne mandato in prestito al San Luca. Una stagione al San Luca ed una nel Villa San Giovanni, fino all’esperienza nel calcio siciliano, in eccellenza con il Torre Grotta. Nelle ultime due stagioni il nostro attaccante ha invece indossato le maglie del Locri e del Bianco, fino ad agosto di quest’anno quando, ha fatto ritorno nella sua società “madre”. Bovalino e Siderno sono entrambi a cinque punti in classifica, te l’aspettavi ?strong> <<Siamo due squadre allestite per fare come primo traguardo la salvezza, quindi ci può anche stare questa posizione>>. Rosarnese, Praia e Hinterreggio, in testa alla classifica, te l’aspettavi? <<Mah, per adesso posso dire che Praia ed Hinterreggio se la giocheranno fino all’ultimo, ancora non ho visto però la Rossarnese, ma credo che fino all’ultimo se la giocheranno tutte e tre>>Margini di miglioramento della Bovalinese? <<Ci sono. Il gruppo è forte, siamo tutti giovani e non molliamo facilmente>> Il calciatore del Siderno che temi di più? <<A dire la verità è il primo anno che gioco in eccellenza, quindi non conosco, però stimo molto il capitano, Carabetta. Colgo l’occasione per salutarlo>>. Punti deboli del Siderno secondo te? <<Eh non li so, non conosco bene il Siderno, quindi non saprei>>. Lancia un appello ai tifosi. <<Noi, parlo a nome di tutta la squadra, ce la metteremo tutta per portare il risultato pieno a casa>> Siderno –Bovalinese, chi vincerà? <<La Bovalinese>> Con quale risultato? <<Emh, 2-1 dai>>Quindi l’uomo partita chi potrebbe essere?<<Potrebbe essere Accinni chi lo sa…>>. Tramite Calabria Ora, cosa vorresti dire ai tuoi compagni di squadra? <<L’unica cosa che posso dire è che li ringrazio, perché sono veramente dei ragazzi con cui si può condividere gioie e dolori, nel calcio ed anche al di fuori della vita calcistica>>.  AN.CO.

 

 

Annunci