Le prime dichiarazioni del nuovo tecnico reggino Renzo Ulivieri

Posted on novembre 3, 2007

0


Da RealSoccer.it
di Annalisa Costanzo – 02 novembre 2007

“Ringrazio per l’affetto che già mi stanno dimostrando, dal momento che già qualcuno mi chiama per nome, incoraggiandomi. Prometto volontà e abnegazione”. Sono queste le prime parole del neo allenatore della Reggina Calcio, Renzo Ulivieri. Nell’affollatissima sala stampa del centro sportivo Sant’Agata, quest’oggi è avvenuta la sua presentazione ufficiale del mister. “I ragazzi devono sapere che io vado a simpatia. – dichiara Ulivieri – Ho simpatia per chi lavora intensamente. Si può anche perdere, ma dopo aver dato tutto. Voglio un gruppo che usi poco il termine io, e molto il termine noi. Se partiamo da questi concetti, si farà strada”.  Fermo restando – ha continuato a dire il neo mister- che solo la grinta non basta, ci vuole anche organizzazione. Io farò di tutto, per capire come uscire da questa situazione”. Il nuovo mister ha voluto marcare la bontà del lavoro svolto fino ad oggi da Ficcadenti, “Ha lavorato in modo serio, e merito rispetto. Non lo dico per farmi il bello, ma con convinzione, altrimenti sarei rimasto zitto”.  Dopo il pensiero all’ormai ex tecnico, Ulivieri ha inoltre ben voluto precisare con i suoi calciatori pretenderà: “Massimo rispetto dei ruoli, in attesa che si cementi il gruppo e si dia spazio all’amicizia”. Per quando riguarda la composizione della squadra assicura: “E’ ovvio che metterò qualcosa di mio, ma senza stravolgimenti che creino confusione ai ragazzi. Valuterò la situazione basandomi molto sulle condizioni fisiche dei miei, su chi sta meglio attualmente”.  In fine, mancano soltanto due giorni alla gran partita con il Napoli ed non poteva non mancare un pensiero alla sfida di domenica: “Non andremo a fare le barricate. Se vai lì per chiuderti, ti assassinano”.

Annunci