Alla scuola elementare lezioni bloccate, parola adesso ai tecnici

Posted on novembre 29, 2007

0


BOVALINO- “Entro la fine di questa settimana contiamo di risolvere completamente il problema relativo la scuola elementare di Bosco” è quanto assicura l’assessore comunale Squillace, dopo che da qualche giorno l’attività didattica della piccola scuola sono state bloccate. Infatti, dopo aver valutato la gravosa situazione in cui versa la struttura che ogni giorno ospita i propri bambini, i genitori dei piccoli alunni della scuola elementare della frazione di Bovalino, hanno deciso di non mandare a scuola i propri figli almeno fino al ripristino delle condizioni ottimali di agibilità dei locali. La struttura della scuola elementare è stata di recente oggetto di lavori di ampliamento e di ristrutturazione però, anche dopo questi, sono rimasti e peggio ancora sono venuti ad esistere delle precarie e carenti le condizioni igenico-sanitarie. I rappresentanti dei genitori hanno cosi inviato una lunga lettera: al Sindaco di Bovalino, al dirigente del Circolo Didattico, all’Ufficio Scolastico Provinciale, alla Prefettura di Reggio Calabria ed all’Asl di Locri, dove spiegavano ed evidenziavano per l’ennesima volta il grave problema: “Si porta a conoscenza –si legge nel documento inviato dai genitori- altresì che nel corso della ristrutturazione non si è provveduto all’istallazione delle vetrate sulle imposte delle finestre dei servizi igienici, allo stato attuale risultano rattoppati alla meno peggio con l’ausilio di pezzi di compensato e materiali di recupero. Tenuto conto –scrivono ancora- che da circa tre anni i rappresentanti dei genitori e lo stesso personale della scuola hanno prontamente e costantemente informato della situazione l’Amministrazione Comunale e chiesto all’ufficio tecnico competente l’intervento di manutenzione e riparazione di alcune parti strutturali dell’edificio; che nonostante il lungo periodo trascorso e la precaria situazione di fatto in cui versa l’edificio scolastico, nessuna delle ripetute richieste di intervento è stata mai soddisfatta da parte dell’ufficio tecnico comunale; ed infine che nonostante la persistente umidità e il freddo intenso le aule continuano a rimanere sprovvisti di riscaldamenti in quanto il personale addetto non ha ancora provveduto ad effettuare la verifica e la manutenzione ordinaria della caldaia e del relativo impianto”. Per tali circostanze i genitori ed insegnanti della scuola elementare di Bosco S.Ippolito chiedevano agli uffici competenti di verificare le effettive condizioni di agibilità dell’edificio in modo tale da poter mandare con tranquillità a scuola i propri figli. Questa volta sembra proprio che le denuncie siano state prese in considerazione dall’amministrazione comunale che ha infatti finalmente inviato i propri tecnici per il dovuto sopralluogo.

ANNALISA COSTANZO

Annunci