I ragazzi di Azione Giovani non ci stanno

Posted on dicembre 15, 2007

0


BOVALINO- <<Siamo disposti a consegnare le tessere elettorali se non avremo una risposta concreta. Il futuro è nostro chi non agisce nell’interesse della comunità è ora che si faccia da parte>>. Dopo l’ennesimo atto criminoso compiuto nella popolosa Bovalino, ancora una volta sono i giovani, quelli di “Azione giovani” del circolo di Bovalino a farsi sentire, esprimendo la loro rabbia tramite un lungo e duro comunicato stampa.  <<Si continua a sparare, imperterriti, non curanti di niente e di nessuno. Si continua a rubare, in pieno giorno nelle vie principali. Bovalino terra di nessuno –inizia cosi il comunicato dei ragazzi di Azione Giovani- o meglio Bovalino terra in mano alla criminalità organizzata e ai delinquenti di ogni tipo. Con cadenza mensile –prosegue il comunicato- avviene tutto questo, di controlli ce ne sono pochi, e quelli che ci sono non sono efficaci. Questa nostra denuncia è l’ultima di una lunga serie iniziata un anno e mezzo fa. Tanti crimini, nessuno ovviamente risolto, tante parole di circostanza ma di fatti concreti nemmeno l’ombra. Siamo stanchi e demotivati. E’ inutile nasconderlo non c’è la volontà di cambiare da parte di nessuno, dai cittadini civili alle istituzioni, nessuna esclusa. La gente continua ad avere paura, come dargli torto?>>.  Bovalino, occorre dire, dispone di una stazione dei Carabinieri ed un Commissariato di Polizia, impegnati ed attivi su ogni fronte ma, con tutto ciò,  uomini e di mezzi a loro disposizione risultano ugualmente -e non per loro colpa- insufficienti per un territorio sempre più vasto dove la micro e macra criminalità è in forte espansione. <<I giovani di Bovalino – scrivono inoltre i ragazzi di AG- non hanno nessun interesse a voler cambiare le cose, come se tutto questo fosse al di fuori del loro mondo. L’inciviltà fa da padrona l’indifferenza regna sovrana e il nostro paese continua a navigare in cattive acque, la tempesta sembra non finire più. A chi ci dobbiamo rivolgere per avere più attenzione? I nostri appelli non vengono ascoltati da nessuno. Siamo stanchi, molto stanchi. Qualcuno di noi si è arreso , altri si stanno arrendendo e non certo per paura o per disinteresse verso la nostra cittadina ma perché nessuno ci ascolta, nessuno vuole cambiare le cose>>.

ANNALISA COSTANZO

Annunci