Nuova proroga per l’adesione al condono Tarsu

Posted on marzo 1, 2008

0


BOVALINO– Continuano le adesione da parte dei cittadini di Bovalino al condono per la Tarsu. Era febbraio del 2007, quando il civico consesso   approvava il regolamento comunale per l’applicazione del condono fiscale della Tassa Tarsu o come comunemente chiamata “Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani”. << Con il presente atto, il Comune di Bovalino – si leggeva nel documento riguardante la Tarsu- intende introdurre norme che consentono ai contribuenti di definire la propria posizione debitoria nei confronti di questo Ente>>. <<Detti moduli – si leggeva ancora nell’Art 7 del documento comunale- devono essere consegnati entro e non oltre le ore 13,00 del 30 giugno 2007>>. L’adesione al condono da parte della cittadinanza fu ben oltre le aspettative. Lunghe infatti erano le file davanti  gli uffici dell’Azienda Speciale “Bovalino Multiservices, per presentare istanza di adesione.  Giunti al 31 giugno 2007, e valutato che la gran richiesta da parte dei cittadini, l’amministrazione decise di prorogare la scadenza entro e non oltre il 31 dicembre dello stesso anno.  Nell’ultimo consiglio comunale però, quello del 28 dicembre 2007 fu inserito dalla maggioranza un ordine del giorno aggiuntivo riguardante proprio un altro, l’ennesimo, slittamento per le domande del condono per la Tarsu al 31 marzo 2008 . <<Nel 2007 abbiamo ridotto l’imposta del 12 per cento e si prevede un ulteriore riduzione del 10/12 per cento nel 2008>> ha dichiarato il sindaco Zappavigna. Dunque i cittadini possono tirare un sospiro di sollievo, c’è tempo ancora qualche mese per l’adesione al condono.  Il regolamento comunale per l’applicazione del condono fiscale della Tassa Tarsu, ricordiamo che, fa riferimento a gli anni d’imposta relativi il 2002-2003-2004-2005 e 2006 nell’ipotesi di omessa denuncia e gli anni dal 2003 al 2006 nel caso di infedele denuncia. Come si legge nell’Art 5  del documento, tutti i contribuenti possono avvalersi di alcune agevolazioni. <<Gli eredi possono definire la posizione tributaria dei loro danti causa per i periodi d’imposta indicati nel precedente articolo.  In ipotesi di liquidazione, il liquidatore o in mancanza, il rappresentante legale, possono definire i periodi d’imposta contemplati dalla normativa in esame>>. Dunque, al fine di poter aderire al condono, il contribuente o altro soggetto, deve presentare debita istanza, su apposita modulistica, disponibile presso gli uffici dell’Azienda Speciale “Bovalino Multiservices”. Entro e non oltre -assicura questa volta il primo cittadino di Bovalino- il 31 marzo 2008.ANNALISA COSTANZO

Annunci