Il Benestare è in piena corsa playoff

Posted on marzo 28, 2008

0


Il Benestare,squadra rivelazione del campionato di seconda categoria girone H, si trova al secondo posto della classifica con 44 punti insieme alla Nuova Folgore. Su ventitre partite giocate, la squadra di mister Giuseppe Romeo vanta 13 vittorie, 5 pareggi ed altrettante sconfitte, con ben 52 gol realizzati e 39 incassati.
Quale sia il punto di forza di questa squadra è il suo tecnico a dirlo: «Il nostro punto di forza è il collettivo, e la professionalità che i ragazzi mettono durante la settimana negli allenamenti. Poi il fatto che i ragazzi sono quasi tutti di Benestare, visto che abbiamo solo due-tre dei paesi limitrofi, i quali però si sono integrati bene».
Mister Romeo, quando era un calciatore ha fatto esperienza anche in serie C, adesso è un allenatore di provata abilità. Lui il Benestare, il suo Benestare non l’ha visto solo nascere, ma ci ha anche giocato. Con molta disponibilità ha risposto alle nostre domande.
Quali erano i piani societari ad inizio stagione ? «Con la società si era stabilito di fare un campionato tranquillo, per evitare i play out».
Mancano soltanto tre giornate alla conclusione, che bilancio si può fare? «Il bilancio non può che essere più che positivo, anche perché la nostra società è nata due anni fa. L’anno scorso la fortuna e la bravura ci hanno consentito di salire in Seconda categoria e non era nelle nostre aspettative, quest’anno è la stessa cosa, dalle aspettative di una salvezza tranquilla, penso che ormai possiamo dire di essere nei playoff e ce li giochiamo».
Le ultime tre gare che, la squadra di mister Romeo, dovrà giocare saranno rispettivamente in casa della Campese, poi dello Sporting Club e quindi il derby casalingo contro l’Ardorese. Come verranno affrontate?
«Ormai ce le giochiamo tutte e tre, visto che non abbiamo più nulla da perdere, quindi andremo dopo le feste a Campo Calabro senza fare catenaccio, la partita la giocheremo, anche perché la Campese è soltanto a tre punti da noi. Quindi, giocheremo per fare risultato. Contro lo Sporting sarà la stessa cosa, loro non hanno più nulla da chiedere, non potranno nè salire e nè scendere, giocheranno anche loro tranquilli, quindi sarà una bella partita. Noi trattiamo tutti con rispetto e sportivamente, solo che purtroppo devo fare un piccolo appunto sul fatto che noi fuori casa prendiamo troppe batoste, tanto che qualche squadra si è segnalata per interventi eccessivamente duri, infatti abbiamo il nostro Streanga, un ragazzo rumeno, che si è rotto il tendine d’Achille a Cataforio dove alcuni calciatori gli hanno fatto un brutto fallo, e – poverino – era venuto qua per lavorare, giocava per divertirsi ed  ora è da un mese che è ingessato e non si sa se e quando potrà tornare a giocare».
Come giudica queste squadre sotto il profilo tecnico? «Guarda, ti dico una cosa : non per vantarmi o vantare i miei ragazzi, ma tecnicamente siamo superiori a queste squadre. Non lo diciamo solo noi, ma anche le squadre che giocano contro di noi, tanto che qualcuno ci ha anche detto, che con questo andazzo non saliremo mai perché siamo troppo onesti per questo calcio dilettantistico. Ma noi facciamo sport, non facciamo altro».
Chi è l’uomo spogliatoio? «Lo sono un pò tutti, ma in particolare è il capitano Salvatore Nastasi che è anche uno dei più bravi tecnicamente. Però nel complesso mi piace lodare tutto il collettivo. Questi ragazzi li ho cresciuti io calcisticamente, e nel campo c’è il giusto distacco che ci deve essere tra allenatore e calciatori. La sera poi siamo sempre insieme, c’è l’amicizia che ci lega». L’uomo che ha segnato di più? «Il nostro bomber è Roberto Marta, un ragazzo che potrebbe giocare tranquillamente in categorie superiori come la Promozione e l’Eccellenza».
Quanto incide il sostegno del pubblico sui successi della sua squadra? «Il pubblico c’è sempre ed anche fuori casa, questo incide tanto perché i ragazzi oltre che giocare per i colori sociali e per Benestare, hanno in più il forte stimolo costituito dalla presenza dei sostenitori, e questo è importante».

Annunci