Inaugurata la sede del Movimento “Rosa” delle Donne di San Luca

Posted on aprile 19, 2008

0


SAN LUCA- Con una cerimonia modesta ma ricca di significato è stata inaugurata ieri la sede di: “Rosa” il movimento delle donne di San Luca. Per il paese aspromontano, martoriato e distrutto fin troppo dalla faida, il pomeriggio di ieri è storico. Le donne di San Luca sono ufficialmente scese in piazza. Loro,
piccole e grandi, mamme e figlie, tutte insieme, mosse da un forte spirito di cambiamento sono diventate le protagonisti del paese. Non mancava proprio nessuno a questa attesa inaugurazione, dall’amministrazione comunale del neo eletto sindaco Giorgi,  al parroco di San Luca Don Pino Strangio, ed ancora vierano presenti: il vice prefetto dottor. Priolo, il Capitano Caputo comandante
dei carabinieri di Bianco, il maresciallo della stazione dei carabinieri di San Luca Maurizio Venezia insieme ai propri
uomini, una rappresentanza del commissariato di Polizia di Bovalino, ed ancora presente anche all’assessore Agliano di Reggio Calabria,  fino ai cittadini di San Luca, non solo donne, ma anche uomini e tanti giovani. <<Sono felice di esser qua oggi.  Sono felice – ha detto il vice prefetto Priolo- di vedere donne, bambini e uomini qua oggi presenti perché vuol dire che avevamo visto giusto. Abbiamo visto giusto di dare fiducia. C’è da dire che, se siamo qui oggi è anche grazie alla vecchia amministrazione di Giuseppe Mammoliti, che ci ha creduto, ed hanno resistito in un momento là dove molti altri avrebbero gettato la spugna, hanno resistito ed hanno portato progetti>>, dello stesso parere sono stati anche il nuovo sindaco Giorgi e Don Pino Strangio. Ma le emozioni più grandi vissute
ieri, sono state provate quando le bambine di San Luca hanno fatto la sede del Movimento loro comparsa. “Strada facendo vedrai,  che non sei più da solo, strada facendo troverai, un gancio in mezzo al cielo e sentirai la strada far battere il tuo cuore, vedrai più amore, vedrai..” cantava cosi Baglioni ma soprattutto hanno cantato cosi le bambine di San Luca, che in maglia bianca e palloncini rosa alla mano, hanno regalato a tutti i presenti delle emozioni e dei brividi difficili da descrivere, perché si, ieri pomeriggio a San luca  emozioni e brividi, sono susseguiti in maniera spasmodica. <<”ROSA” è un movimento che mette insieme per la prima volta tutte le donne del paese. –spiega la sua presidentessa Rosy Canale- Le donne di San Luca vogliono dimostrare agli altri che, San Luca è un paese di persone di buona volontà, e non un covo di malavitosi. Hanno tutte più o meno problemi comuni, la disoccupazione, l’oblio a cui un paese senza
strutture le condanna quotidianamente, oltre che il peso del pregiudizio comune per essere ‘gente di San Luca’>> La cerimonia si è conclusa con un buffet di prodotti tipici preparato dalle donne di San Luca.

 

ANNALISA COSTANZO

Annunci