San Luca: Svoltesi il consiglio comunale aperto a Polsi

Posted on agosto 13, 2008

0


 

SAN LUCA- Toccante ed istituzionalmente rilevante il conferimento della cittadinanza onoraria all’attore registra Michele Placido, al maestro orafo Gerardo Sacco, lo speciale riconoscimento all’onorevole sottosegretario dell’Interno Nitto Francesco Palma e del Prefetto di Reggio Calabria Francesco Musolino, da parte del consiglio comunale svoltesi ieri, presso il Santuario di Polsi.  <<La giornata di oggi per il Ministero dell’Interno– dichiara l’onorevole Palma-  è una giornata felice ed è stata fortemente voluta. Noi siamo qui nel santuario della Madonna di Polsi, un luogo di amore e devozione, un luogo sacro ai calabresi, che però, spesso noto fuori dalla Calabria solo per le riunioni di ndrangheta. Noi qua costruiremo la casa del ministero dell’interno per dimostrare  concretamente, che questo ministero sprigionerà tutta la sua forza a supporto dei calabresi, per garantire  una società migliore e la possibilità di svolgere  serenamente la loro vita qui in Calabria e di raggiungere qui il loro successo partecipando alla crescita della regione>>. Il vice ministro ha quindi annunciato un intervento finanziario di circa Euro 600.000  che darà corso alla realizzazione della casa della Legalità. Quello di ieri, per San Luca ed i sanluchese, è stato un giorno in più da inserire nel libro delle occasioni eccellenti. Tanti i sanluchesi giunti fino nel cuore dell’Aspromonte per dimostrare che San Luca c’è, è viva ed ha tutta la voglia di crescere. L’assise convocato dal sindaco Sebastiano Giorgi, in sessione straordinaria ed urgente, ha iniziato i propri lavori alla presenza dell’amministrazione comunale, sia maggioranza e minoranza, al gran completo. Nella stracolma sala del museo, ed alla presenza delle massime autorità civili, militari e religiosi, l’assise ha discusso ed approvato in modo compatto, all’unanimità i quattro punti all’ordine del giorno, che riguardavano la: “Verifica e stato di attuazione del Progetto per lo sviluppo sociale, economico e culturale di San Luca”; “Conferimento della cittadinanza onoraria all’attore e regista Michele Placido; ”Conferimento cittadinanza onoraria al maestro Gerardo Sacco; “Conferimento riconoscimento al ministero dell’interno per l’attività che sta svolgendo in favore della comunità sanluchese”. Cerimonia semplice ed intensa, proprio com’è nello stile dei sanluchesi.  Il primo nuovo cittadino a cui sono stati consegnati le chiavi del paese è stato l’attore Michele Placido che con il suo progetto “Atheleia” e con i suoi collaboratori, hanno portato a San Luca, tra i bambini e non soltanto, tanta gioia, voglia di fare ed imparare. Per Placido assente per motivi di lavoro, il premio è stato ritirato dal collaboratore Andrea Ricciardi, colui che insieme agli altri collaboratori hanno realmente vissuto a San Luca per insegnare ai bambini l’arte della recitazione. Dopo Placido è toccato a Gerardo Sacco ricevere la cittadinanza onoraria. L’orafo visibilmente commosso ha subito ha dichiarato:  <<Vi prego tutti quanti, stiamo tutti uniti insieme e cerchiamo di non fare i calabresi, facciamo veramente gli uomini che amano questa terra e quindi dobbiamo essere noi tutti uniti>>. Tra i tanti ospiti, anche la giornalista Rai Anna La Rosa, presente come a San Luca ha annunciato la nascita di una scuola di giornalismo creativo, dove verrà insegnato ai bambini il saper cogliere le cose positive per poi trascriverle.

ANNALISA COSTANZO

 

 

 

 

 

Annunci