Incidente mortale sulla provinciale per San Luca

Posted on dicembre 29, 2008

0


SAN LUCA- Ancora un incidente. Ancora una vita spezzata. Ancora una volta, il sangue sanluchese bagna l’asfalto delle strade, questa volta è successo sulla provinciale per San Luca, degna figlia della strada statale della morte 106. Cambiano i km, cambiano i tratti, le dinamiche e quant’altro, ma il dolore e lo sconcerto per un’altra morte resta sempre lo stesso. La vittima questa volta si chiama Francesco Giampaolo  residente a San Luca.  E’ infatti lui, il quarantasettenne che ha perso la vita nel tragico incidente stradale verificatosi ieri mattina, in contrada “Timpa ianca” lungo il rettilineo della provinciale. Non è neppure passata una settimana dall’ultima vittima, e già se ne conta un’altra. Soltanto sei giorni fa, infatti, il paese aspromontano fu colpito dal lutto per la morte prematura a causa di un incidente stradale lungo la S.s106 di Sebastiano Pizzata, un trentunenne, padre di una bambina di soli quattro mesi, gran lavoratore e ragazzo per bene. Al suo funerale, la vigilia di Natale, l’intero paese di San Luca e molti abitanti dei paesi limitrofi si strinsero intorno al dolore della giovane moglie ed della famiglia di Pizzata. Oggi San Luca,  perde un altro uomo: <<Un bravo uomo>> precisano le persone accorse sul luogo dell’incidente, conosciuto e stimato da tutti. Il sinistro è accaduto nella mattinata di ieri, intorno alle 10:45 a pochi metri dal ponte che congiunge il comune di San Luca con quello di Casignana.  Le cause della dinamica esatta dell’incidente sono ancora  in corso di accertamento da parte dei Carabinieri della locale stazione di San Luca, prontamente con i propri uomini sul luogo della tragedia. Sembra purtroppo però che la dinamica sia chiara, sull’asfalto già ,  ed in più, reso ieri scivoloso dall’incessante pioggia. Sull’asfalto pare non vi c’era alcun segno di frenate, quindi probabilmente,  la vittima, che era a bordo della propria autovettura una Fiat Panda, percorreva la statale in direzione San Luca, quando per cause ancora sconosciute, ha perso il controllo del mezzo finendo contro un albero situato lungo il ciglio della statale, l’impatto è stato forte, tanto che l’auto è poi ripiombata nel centro della carreggiata. Imminenti i soccorsi, prima degli stessi automobilisti, e poi degli uomini del 118 con l’ausilio dell’elisoccorso. Le condizioni di Giampaolo, sono apparse subito a tutti gravi, ma durante il tragitto in autoambulanza verso il nosocomio di Locri, l’uomo è deceduto. La statale per San Luca, non è nuova a questo genere d’incidenti, è strada piena di buche ed avvallamenti, in più in lunghi tratti non dispone dell’importante quanto necessaria segnaletica orizzontale. Una strada abbandonata al proprio destino, che purtroppo, troppo spesso, quel destino si porta via la vita di chi quotidianamente è obbligato a percorrerla. Oggi si piange ancora una vita prematuramente spezzata, ma si pensa al futuro, insieme alla rabbia dei cittadini sanluchesi, che attendono invano  un intervento della Provincia di Reggio Calabria per rendere sicura e degnamente transitabile la suddetta strada.

ANNALISA COSTANZO

Annunci
Posted in: Archivi