Bovalino: Allarme mare. I misteri della condotta fognaria

Posted on maggio 19, 2009

1


19 maggio 2009 CALABRIA ORA

BOVALINO- Ci risiamo. Allarme rosso per il mare di Bovalino. Con l’estate alle porte, il comune jonico si ritrova a dover far fronte a causa di liquami fognari al grave problema igienico sanitario del torrente Careri.  Nell’ultimo consiglio comunale, quello di venerdì 15, la minoranza, con un’interrogazione al sindaco Zappavigna, ha chiesto lumi sulla situazione attuale del torrente Careri. <<Accertato che – scrivono i consiglieri di minoranza Mallamo, Mittica e Ientile- da più giorni la condotta principale del collettore fognario in prossimità del torrente Careri è interrotta con conseguente fuoriuscita del liquame che scarica direttamente nella fiumara con riversamento nel mare antistante, ciò determina una grave situazione igienica sanitaria con pericolo per l’incolumità pubblica. Chiediamo – scrive l’opposizione- di sapere mediante risposta scritta: Gli interventi posti in essere dall’amministrazione comunale per rimuovere ed eliminare la situazione di pericolo; Se ci sono state richieste ed espletate le analisi sul tratto di mare interessato dallo scarico di liquami e se l’inconveniente è stato segnalato alle autorità competenti>>. Il sistema di depurazione, poco funzionante della locride sud anche quest’anno non si smentisce e dunque il torrente oltre il cattivo odore, continua mandare nel mare i liquami delle fogne che non riescono a raggiungere il depuratore consortile di Bianco. Spieghiamo, due cose importanti: Non è il torrente Careri ad essere inquinato, ma è l’impianto di

Condotta fognaria Bovalino-Bianco sotto il ponte Bonamico

Condotta fognaria di collegamento Bovalino (Benestare)-Bianco sotto il ponte Bonamico CLICCA SULLA FOTO PER VEDERE IL VIDEO

depurazione a non funzionare. Ancora più importante è che, c’è procedimento penale aperto, per rivelare le responsabilità del non funzionamento di tale impianto fognario.   Per capire il perché il torrente Careri è oggi invaso da liquami fognari occorre tornare indietro di qualche mese. Il 13 gennaio 2009 in occasione delle abbondanti piogge molti cittadini si sono fermati sul ponte Bonamico per “ammirare” la forza della fiumara. Là, molti hanno anche notato, tra le acque della fiumara Bonamico la presenza di tubo nero in balia della corrente. Quel tubo di cui molti si chiedevano “cosa fosse” ed “a cosa servisse”, altro non era che il tubo di condotta per il collegamento, tra l’impianto fognario di Bovalino ed il depuratore di Bianco, che in quei giorni era stato divelto dalle acque torrenziali. A causa di ciò, i liquami di Bovalino e Benestare scaricano nel torrente Careri, anziché essere convogliati al depuratore di Bianco, dove chiaramente non ci possono arrivare in quanto la condotta che già a gennaio risultava divelta, a tutt’oggi probabilmente non è stata sistemata. E, non solo, probabilmente l’impianto fognario di Bovalino dove c’è un sistema di pompe che hanno la funzione di aiutare i liquami di Bovalino e Benestare a muoversi lungo la condotta, per andare verso Bianco, qualcosa non funziona, altrimenti molo probabilmente, i liquami non inquinerebbero il torrente Careri ma condurrebbero la loro normale corsa verso Bianco, almeno fino a dove la condotta non è divelta.

Annalisa Costanzo

Annunci