SAN LUCA-Il Comitato Cittadino per la Sp72: Intervenga la Procura

Posted on dicembre 14, 2010

0


 

SAN LUCA- «Chiediamo che la procura alla repubblica competente apra un’inchiesta affinché chiarisca dove va a finire il denaro destinato alle nostre strade ma, che faccia anche un controllo per verificare se le opere stradali finanziate siano effettivamente realizzate». E’ questo il duro appello che arriva dal “Comitato cittadino spontaneo di San Luca per la strada provinciale 72”. Dopo i tanti incidenti stradali verificati sulla provinciale per San Luca ecco che, i cittadini chiedono pubblicamente risposte. «Perché la Sp 72 viene lasciata all’abbandono? Dove vanno a finire quei milioni di euro finanziati» si chiedono Romeo e Mammoliti i due rappresentanti del comitato spontaneo. Due anni fa, dopo dell’ennesimo indicente stradale mortale i cittadini sanluchesi hanno fatto quadrato su quel dolore dando vita ad un comitato a favore della strada provinciale per San Luca. Una strada mulattiera quella. Qualche anno fa, la Sp72 è stata oggetto in alcuni tratti di ampliamento della sede stradale, ma il lavoro è stato in modo superficiale, con il manto bituminoso che probabilmente è stato depositato su un fondo già deformato, ed oggi con il passare del tempo gli avvallamenti e le buche createsi sono tante, troppe. L’asfalto con le piogge è reso scivoloso, le buche sono ormai delle voragini e soprattutto c’è una totale mancanza della segnaletica orizzontale. «In questi due anni abbiamo racconto tante firme che, sono state inviate al presidente della provincia di Reggio Calabria, ed al responsabile di zona della Sp72 ma, finora niente è stato fatto. Eppure – dicono i rappresentanti del comitato cittadino spontaneo di San Luca- lo scorso anno la manutenzione della strada è stata inserita, secondo quanto ci ha riferito l’amministrazione provinciale, in un finanziamento di 300.000,00 euro. Ma era vero? L’ingegnere fiduciario della provincia ci aveva detto che il lavoro di ammodernamento della strada doveva cominciare non più tardi di aprile 2010, siamo a dicembre e, niente è stato fatto». Si sentono presi in giro i cittadini del comitato e chiedono: «Bisogna fare un’opera di messa in sicurezza della strada senza aspettare che succeda qualcosa di grave. Si vocifera – scrivono ancora i cittadini del comitato- che la provincia ogni anno spenda 60.000.000,00 di euro per le strade. Ma dov’è questa manutenzione? Tranne qualche intervento di pulitura dei lati della strada null’altro è stato fatto. Un automobilista che non paga la tassa di circolazione viene giustamente sanzionato. Ma – chiedo- cosa dovrebbe succedere all’autorità provinciale che non ottempera al suo dovere verso gli automobilisti lasciandoli in balia delle strade disastrate come la sp72? Almeno la non eleggibilità. Con le cifre che la provincia spende annualmente per le strade si dovrebbe viaggiare in massima sicurezza ed invece, nella provinciale per San Luca si viaggia sempre con il timore di incorrere in un indicente stradale, specialmente quando piove».

Annalisa Costanzo

Annunci
Posted in: Archivi