La Face, lieve miglioramento

Posted on dicembre 18, 2011

0


Da Calabria Ora 18/12/2011

Migliorano le condizioni di Pippo Laface allenatore del Siderno e dei due giovani calciatori rimasti feriti nell’incidente stradale di Siderno che nel primo pomeriggio di venerdì è costato la vita al trentaduenne Annunziato Siviglia.

I quattro sportivi, viaggiavano a bordo di una Hyubhai, erano diretti allo stadio di Siderno dove avrebbero dovuto sostenere la rifinitura, in vista al prossimo incontro casalingo. Ma il destino beffardo si è messo nel mezzo ed a poche centinaia di metri dalla metà, all’incrocio sul corso Garibaldi, l’auto guidata dal cinquantunenne Laface che di professione fa il medico è stata travolta da una Mercedes C220 guidata da Pietro Pipicelli, di Natile. L’impatto è stato terribile e per il povero Siviglia non c’è stato scampo. E’ morto sul colpo.
«Nunzio era una persona fantastica» dicono di lui. Proprietario della pizzeria “Il pepe rosso” lascia la moglie ed una bambina piccola. «Un grande ragazzo. Rispettoso e con sani principi» dicono i conoscenti di Melito ed anche quelli di Siderno che in queste ultime due settimane avevano iniziato a conoscerlo «un simpaticone – lo ricordano ancora- tutti gli volevano bene perché aveva una bontà impressionante». Il dolore e la gioia a volte, come anche in questo caso, si mescolano beffardamente. E fortunatamente, buone notizie arrivano dai feriti. Dopo esser stato tenuto per diverse ore sotto osservazione il promettente attaccante classe ’92, Alessandro Autelitano è stato dimesso, per lui solo alcuni dei punti di sutura in testa ed una ferita nell’animo che soltanto il tempo riuscirà a rimarginare. Dovrà, forse, essere operato il più piccolo del gruppo, il centrocampista diciottenne Bruno Pansera, che a subito la frattura dell’arcata mandibolare e per lui già da venerdì sera è stato necessario il trasferimento presso l’ospedale di Catanzaro.
Si può tirare un sospiro di sollievo anche per mister Laface. Il medico è ancora ricoverato presso il reparto di rianimazione dell’ospedale di Locri ma, fortunatamente, non è in pericolo di vita. Tanto dolore fisico per lui e la tristezza nel cuore ma, «Conosciamo la forza d’animo di Pippo – dice un suo amico- e presto ritornerà, lui ed i suoi calciatori, sui campi di calcio dilettantistici, onorando anche la memoria del grande amico Nunzio».  In segno di lutto quest’oggi il Siderno non giocherà. La partita è stata rinviata, cosi come anche quella valevole per il torneo Allievi della Juventina Siderno.
Annalisa Costanzo

Annunci
Posted in: Archivi