La Bovalinese si inchina all’Acri

Posted on settembre 17, 2007

0


BOVALINESE- ACRI 0-2

BOVALINESE– Scordino 6, Seminara 6, Lucà 5.5, Origlia 6, Criaco A. 6, Vitetta 6, Carrà 6, Romeo 6, Accinni (dal 11’ st Maviglia 6), Misitano 6 (dal 26’ st Pezzano 6), Manglaviti 6. In Panchina: Ebanista, Maviglia, Cortale, Carbone, Pezzano, Trimboli. Allenatore: Panarello

ACRI– Piazza 6.5, Serra 6 (dal 1’ st Ferraro 6.5) , Azzinari 6.5, Barbieri 6.5, Scarmiglia 6. 5, Tramonte 7, Greco 6 (dal 1’ st Giudo 6.5), Balsamo 6.5, Perri 6.5, Turano 6.5 (dal27’st Loria 6), Santo 7. In panchina: Mauro, Guido, Loria, Spadafora, Ferraro, Belsito, Cofone. Allenatore: Caligiuri

Arbitro: Cundo di Soverato 6.5 (Assistenti: Cavalieri  – Aragona di Lamezia Terme)

Marcatori: 32’s.t Tremante, 39’st Santo

Note:. Ammoniti: Turano (A), Criaco A. (B ). Terreno di gioco: in buone condizioni.

BIANCO Parte in salita il percorso della Bovalinese nel campionato di Eccellenza,con una sconfitta, col classico punteggio di 0-2. Manca qualcosa nel reparto avanzato della Bovalinese, una punta che possa esser d’aiuto a Misitano, ma comunque la prestazione forni­ta dalla squadra amaranto è stata giudicata in modo positivo dalla società, che non ha lesinato energie per poten­ziare una squadra che è cambiata molto rispetto allo scorso anno.
La squadra sta lavorando bene per trovare la forma e l’inquadratura migliore, sono tanti i giovani e quindi occorre un po’ di tempo in più per amalgamare la squadra- dichiara a fine partita il ds amaranto Federico- intanto stiamo anche lavorando per sistemare un pochettino la rosa, con l’aggiunta di qualche elemento in più. Sinceramente quest’oggi speravo in un pareggio – continua – anche perché adesso abbiamo due trasferte consecutive. Il nostro obbiettivo comunque quest’anno resta quello della tranquilla salvezza con qualche soddisfazione in più  e anche la valorizzazione dei nostri giovani>>.
La cronaca. Nei primi venti minuti di inizio gara, è  la Bovalinese a dominare. Ma al 26’ è l’Acri che davanti la porta difesa dal buon Scordino, impensierisce la difesa amaranto, il difensore Seminara pronto e preciso come sempre, però spegne ogni pericolo mandando il pallone in avanti. Giunge cosi dal contropiede della squadra di casa, una azione pericolosa, Seminara porta il pallone fino a centrocampo, da qui serve sulla fascia Carrà che calcia in porta ma sbaglia di poco. Al 32’ è ancora la Bovalinese a rendersi pericolosa. Carrà dalla fascia decide si servire Misitano che arrivando di corsa davanti la porta calcia lento ed impreciso e il suo tiro va a morire poco lontano della porta avversaria.  Il primo tempo si conclude, quindi a reti inviolate, con una leggera supremazia dei padroni di casa. Al rientro dagli spogliatoio però la partita cambia volto. Al primo minuto arrivano le prime due sostituzioni tra le file dell’Acri, fuori Serra e Greco dentro Ferraro (che farà poi la differenza) e Guido. L’Acri, che nel primo tempo aveva  maggiormente difeso, nei secondi quarantacinque minuti invece si porta spesso in attacco, riuscendo a concretizzare le azioni da gol create. Ed è dalla fascia destra che arrivano per la squadra di casa i pericoli maggiori, tanto che ambedue le segnature dell’Acri scaturiscono da azioni originate da quella parte del campo. Il micidiale uno-due degli ospiti inizia al 32’ con Tramonte, e si completa con la marcatura del baby Santo, classe 89’, che racoglie una corta respinta di Scordino su un tiro-cross di Ferraro e incassa.

Ore 00:21 del 18 settembre 2007
si contano le 7,062 visite.
Ancora una volta Grazie mille!
Lo so, sto iniziando a rompere le
scatole con questi Grazie ogni mille visite…
ma lo Devo a chi passa da qua^_^!

Annunci